Miseri Resti Sepolti Prime – Collateralloan.co

Come da titolo, giudico questa raccolta di racconti horror un lavoro di classe, dal gusto retro Si nota, neanche troppo velatamente, l influenza di Poe Niente scopiazzature o scimmiottamenti di sorta, sia chiaro solo il lavoro di una grande appassionata, mi parso di capire.Curati nei minimi particolari, ogni racconto una piccola perla che punta il focus sulla non morte, sulla sepoltura che non toglie coscienza, sulla solitudine eterna di un corpo sepolto, sul desiderio di vendetta Sono presenti, inoltre, componimenti poetici molto toccanti chiaramente sempre in chiave horror.Il mio racconto preferito In realt sono tre Miseri resti sepolti Il giardino La casa che dorme. Assurdo S CHE GRANDISSIMA SODDISFAZIONE immergersi nella lettura di questo libro Una scrittura veloce, che coinvolge fin dal primo bellissimo racconto Una scrittura cinematografica , perch sembra di vedere realmente i personaggi, percepisci la loro angoscia, la loro paura In certi momenti riesci persino a sentire gli odori che permeano in queste storie quasi fossero protagonisti anch essi, come i luoghi tetri e inquietanti, descritti senza mai cadere nella banalit e in inutili divagazioni il primo libro che leggo di questa autrice e penso proprio che legger anche gli altri.Brava Miriam Bello Non si pu dire altro Magistralmente scritto, ti inghiotte in un concatenarsi di eventi legati tra loro, inquietanti, spaventosi Il Male nell ombra e l autrice ne ha colto l essenza Mi ha colpita in modo particolare, mi ha fatto provare paura del buio, io che non ne ho mai avuta Simona Liubicich Parto a razzo andando direttamente al punto se siete facilmente impressionabili, paurosi e con lo stomaco delicato, evitate come la peste questa raccolta Non lo dico perch non sia interessante o narrata bene, anzi La scrittura fluida e morbosamente descrittiva Ci illustra alla perfezione gli abomini inquietanti partoriti dalla mente di questa brillante autrice, che si distingue nuovamente per la sua bravura e competenza nel campo dell horror Poesie, brevi storie, frammenti vengono incastrati fra loro, mantenendo una coerenza indubitabile, e tutti ruotano intorno all argomento Morte si aprono profonde riflessioni sul trapasso, l esistenza terrena e non, ma soprattutto il ritorno alla vita sotto forma di creature fameliche e vendicative nei confronti di chi le ha private di ci che apparteneva loro di diritto Non stiamo parlando solamente di uomini, donne o bambini che attaccano i loro simili, ma anche animali In una parentesi macabra il protagonista infatti un gatto redivivo, dagli occhi penetranti e assassini Fra le pagine, gli individui strappati a questo mondo emergono dall abisso, insieme ai nostri incubi utilizzata spesso la seconda persona, nelle ambientazioni oscure, e ci sentiamo parte di ci che leggiamo, non senza una certa pesantezza a livello della bocca dello stomaco Tuttavia questa tecnica non mi andata molto a genio, non mi ci sono mai trovata a mio agio ovviamente questa una questione di gusti e non toglie nulla al pregio del testo Non posso per non sottolineare l estrema crudezza della narrazione, l insistenza sui particolari nauseanti e inseriti, credo, allo scopo ben riuscito di scioccare il lettore Tutto quel sangue, i cadaveri mostrati in tutta la loro vulnerabilit mista ad odio, i focus su tremende mutilazioni e sulle perversit di certi personaggi Forse tutto ci eccessivo, e si rischia si sfociare nell orrido esposto senza una giustificazione, come quello di determinati film splatter che attualmente sono tanto osannati, a mio parere senza motivo.Dunque, questo concentrato di morte lo consiglio a chi del settore, perch i lettori occasionali potrebbero essere frenati dal grottesco di alcuni particolari Impeccabile la composizione, che non nasconde un immaginazione spiccata e ricca.Voto 3 5 Ossessione Perversione FolliaQueste Sono Le Deviazioni Che Muovono Un Assassino Ma Cosa Succederebbe Se Le Vittime Avessero La Possibilit Di Tornare Dalloltretomba E Vendicarsi In Un Modo Altrettanto Orribile A Quello In Cui Sono State Uccise Vittima E Carnefice Sarebbero Poi Cos Diversi Tra Loro Se Potessimo Guardare Nei Loro Occhi, Vedremmo Lo Stesso Cupo Abisso Divisi In Vita, Uniti Nella Morte